Passione per il Successo
Annunci di lavoro Login

Lavoro: Let's Talk!

figura professionale

30 anni di Lidl Italia 🍰🎉

Capitolo 3: dal 2012 al 2022

23/09/2022

C’era una volta un’azienda della Grande Distribuzione organizzata di origine tedesca che nel 1992 decise di varcare le alpi per aprire nuovi Punti Vendita nella nazione dalla forma di stivale. Lidl era il suo nome e, grazie al suo assortimento merceologico di qualità a prezzi convenienti, gli italiani imparano presto ad apprezzarla.

Il tempo passò ed i traguardi di Lidl Italia si susseguirono l’un l’altro: spegnere le candeline per i 10 anni dell’azienda fu un modo per ricordare i primissimi… tanti altri vennero poi celebrati durante la festa che nel 2012 fu organizzata per i suoi 20 anni. I “venti di festa” che soffiavano per l’occasione riempirono l’aria di nuove idee per il futuro dell’azienda tanto che, per cominciare, nel 2013 Lidl Italia decise di “cambiare look” 💡!

Il Rebranding aziendale ebbe inizio con la campagna “Anch’io”, pensata per rendere Lidl Italia ancora più vicina alle esigenze dei propri clienti. Grazie a questo progetto divennero sempre più i prodotti presenti presso i Punti Vendita dell’azienda certificati Made in Italy. Il logo Lidl venne poi inserito all’interno di un tricolore verde, bianco e rosso dalla forma di scudetto, testimonianza ulteriore di attenzione verso gli interessi degli italiani, di cui il calcio è emblema.

Per rendere tutti i collaboratori partecipi di questo cambiamento, nel 2013 venne pubblicata la prima rivista aziendale per collaboratori di Lidl Italia. Un canale di comunicazione capillare che entrava nelle case degli oltre 10.000 collaboratori e che illustrava traguardi, novità e…  tanti nuovi progetti che si susseguirono ininterrottamente negli anni successivi!

CLICCA QUI PER SCOPRIRE I PRINCIPALI!

⏳🧳Cari amici, il nostro viaggio nel tempo ci ha condotti dal 1992 ai giorni nostri. Abbiamo scoperto insieme la storia di Lidl Italia e rivissuto momenti indimenticabili grazie a fotografie d’archivio. È stato un piacere festeggiare con voi i nostri 30 anni in Italia e i tanti traguardi che la nostra azienda ha raggiunto giorno dopo giorno grazie all’operato dei propri collaboratori e, specialmente, alla fiducia che tutti voi avete riposto in lei. È ora tempo di salutarvi, ma la nostra “favola” non si chiuderà con la frase “e vissero felici e contenti” … come mai?

Ebbene, perché in Lidl Italia ci sono già tantissimi nuovi progetti ideati per scrivere le pagine della nostra storia futura: iniziative per continuare a festeggiare insieme i nostri 30 anni, progetti di investimento, pianificazione di nuove aperture e tanto altro…Insomma, concludiamo la nostra “favola” con un “arrivederci, a presto!”: continuate a leggere i nostri articoli per scoprire di più sulle novità a cui stiamo lavorando❣️!

30 anni di Lidl Italia 🍰🎉

Capitolo 2: dal 2002 al 2012

10/08/22

C’era una volta una nazione dalla forma di stivale in cui il concetto di discount era totalmente sconosciuto. Una terra ricca di bellezze paesaggistiche e specialità culinarie, dove la possibilità di effettuare una spesa di qualità a prezzi convenienti era la chimera di tante famiglie. La situazione cambiò nel 1992, quando la multinazionale di origine tedesca Lidl oltrepassò i monti ed aprì il suo primo punto vendita in territorio italiano.

Gradualmente, la nostra popolazione comprese il potenziale di questo nuovo modo di effettuare la spesa e, già nel 2002, quando Lidl Italia spense le sue prime 10 candeline, i traguardi da festeggiare non mancavano di certo. Un successo eclatante celebrato anche con un bel viaggetto nelle nostre isole per iniziare a studiare il territorio siciliano ed aprire il primo punto vendita Lidl Italia in Sardegna, a Carbonia.

Un team sempre in crescita che nel 2003 arrivò a contare 5.000 collaboratori uniti dai colori blu, giallo e rosso del nostro logo. Una grande squadra pronta ad affrontare quotidianamente nuove sfide per raggiungere importanti obiettivi 💙💛❤️.

Ma come celebrare tutti questi risultati? Che ci crediate o no, la soluzione ci arrivò direttamente dal meteo! 🌬️

Ebbene sì, perché nel 2012 sugli immobili a nostra insegna soffiavano “venti di festa” e, dunque, non ci restò che coinvolgere tutti i nostri 9.400 collaboratori in un party esclusivo totalmente dedicato a spegnere le 20 candeline di Lidl Italia e a gioire dei traguardi raggiunti insieme!

Da allora 10 anni sono passati e, da poco, abbiamo tagliato una nuova torta… curioso di scoprire di più e di sapere cosa è successo in Lidl Italia tra il 2012 e il 2022? Torneremo presto con un nuovo articolo dedicato, che ci porterà a concludere il nostro viaggio nel passato per poi… allargare i nostri orizzonti per scoprire insieme cose aspettarci da Lidl Italia in futuro! 🤩

30 anni di Lidl Italia🍰🎉

Capitolo 1: dal 1992 al 2002

01/07/22

C’era una volta, nella Germania dell’ormai lontano 1930, un'azienda di vendita all'ingrosso di prodotti alimentari.
I suoi fondatori ebbero l’intuizione di modificarne leggermente il modello di business a favore di veri e propri supermercati, dislocati nelle zone limitrofe, dai prodotti di qualità a prezzi convenienti. Nel 1973 venne così aperto a Ludwigshafen-Mundenheim il primo punto vendita Lidl. L’insegna guadagnò giorno dopo giorno la fiducia di sempre più clienti, tanto che presto riuscì ad allargarsi al di fuori dei confini della nazione tedesca giungendo in Francia. La “favola” che vi stiamo per raccontare ha inizio pochi anni dopo, quando nel 1992 Lidl arrivò in Italia. È una storia che dura ormai da 30 anni e che ha ancora molti capitoli da scrivere. È la nostra storia e oggi vogliamo fare “un tuffo nel passato” e condividerla proprio con te!

Per cominciare, immagina un territorio dove il concetto di discount è totalmente sconosciuto e le tecnologie non sono all’avanguardia come quelle di oggi. È l’Italia dal 1991, nazione dove Lidl inizia a cercare i propri collaboratori pubblicando annunci di lavoro sulle pagine dei giornali locali. Poche righe a stampa per presentare un sogno: trovare un team di persone che, dopo un breve periodo di formazione presso le sedi Lidl di Germania e Francia, fossero pronte per consentire a questa azienda della Grande Distribuzione Organizzata di espandersi in territorio italiano.

Come avrai ormai capito, il numero di collaboratori, di punti vendita, di sedi regionali e di centri logistici di cui attualmente disponiamo in Italia era, all’epoca, pura utopia. Nonostante ciò, la tenacia di chi diede fiducia a questo progetto e il graduale avvicinamento della popolazione italiana al nuovo mondo del discount ci consentirono di raggiungere in poco tempo grandissimi traguardi. In particolare, ecco cosa è successo nei nostri primi anni in Italia:

Sei un amante dell’attuale versione online dei nostri volantini e non riesci ad immaginare di utilizzare quella cartacea? Ebbene, pensa che in quel periodo era l’unica a disposizione dei nostri clienti: soltanto un anno dopo, nel 2002, siamo arrivati online con il nostro primo sito.

Ed eccoci così giunti all’anno in cui abbiamo spento le nostre 10 candeline🎂! Anno di chiusura di un decennio per noi ricco di emozioni e di traguardi, così come il ventennio successivo.


Raccontarvi tutto ora sarebbe impossibile e, per questo, torneremo presto per parlarvi di cosa è successo in Lidl Italia tra il 2002 ed il 2012. Infine, riprenderemo il nostro viaggio nel tempo in una terza tappa per ripercorrere insieme gli anni che dal 2012 ci hanno portati fino ad oggi. Non perdere i nostri prossimi articoli! 😉

Intervista a Chiara Pecchio,
Responsabile Nazionale Recruiting & Employer Branding in Lidl Italia🖊️🎙️

20/05/2022

Come forse saprai, il nostro team Recruiting & Employer Branding opera dal nostro Head Quarter di Arcole (VR). A livello locale, siamo poi supportati da un gruppo di colleghi e colleghe che lavorano presso le nostre 10 Sedi Regionali. Ma chi è alla guida della squadra che individua i migliori talenti sul mercato e li porta a bordo della nostra squadra? Chiara Pecchio, dallo scorso marzo nostra Responsabile Nazionale! Conosciamola meglio

“Chiara, sei da poco diventata Responsabile Recruiting & Employer Branding in Lidl Italia. Cosa hai provato quando lo hai scoperto e cosa ti aspetti da questa nuova sfida professionale?”
«Beh, inizialmente sono rimasta molto sorpresa: era qualcosa che non mi aspettavo, ma è stata una notizia che ho colto con piacere ed orgoglio. Ho sempre cercato di dare il massimo in termini di competenze e di contributo personale. Per me questa proposta è stata un riconoscimento di questo investimento: vedere che i miei superiori avessero riconosciuto questi sforzi è stato sicuramente un momento di grande soddisfazione. Ora mi aspetto di fare bene in questo nuovo ruolo e di continuare ad arricchire il mio bagaglio di competenze professionali. Mi auguro di poter dare lo stesso livello di qualità sul lavoro e nella relazione con le persone che ho sempre dato finora in azienda».


“Come è cambiata la tua vita in queste ultime settimane?”
«La parola chiave di queste ultime settimane è organizzazione. Organizzazione sia rispetto alla gestione delle attività del ruolo vero e proprio, che rispetto al bilanciamento tra la mia vita professionale con la mia vita personale. Ho deciso di continuare a vivere a Milano nonostante questa nuova posizione abbia come sede il nostro Head Quarter di Arcole. In questi ultimi giorni ho quindi rivisto le mie abitudini e cercato il modo attraverso cui non togliere nulla né al mio nuovo ruolo, né alla mia famiglia».


“Grazie al progetto Women in Lidl negli scorsi mesi abbiamo dato voce ad alcune delle donne che ogni giorno contribuiscono al corretto funzionamento della nostra azienda. E tu, cosa ricordi del tuo primo colloquio in Lidl Italia e del tuo percorso di donna in carriera nella nostra azienda?”
«Devo dire che ho quel primo colloquio molto chiaro. Era il 2015 e ci trovavamo al piano terra degli uffici dell’HQ di Arcole. Da subito ho avuto l’impressione di essere arrivata in un'azienda molto strutturata e bene organizzata. Il ricordo più forte è la grande attenzione che ho percepito verso le persone fin dalla prima fase della selezione. Questo mi ha portata a dire che stavo facendo la scelta giusta ed ero nel posto adatto per impostare il mio futuro professionale. Dopo un percorso di 9 anni in consulenza, sono così entrata in Lidl Italia come Training & Recruiting Manager della Sede Regionale di Biandrate. Grazie al mio precedente lavoro ero consapevole delle competenze che avevo sviluppato nell’ambito della formazione e dello sviluppo del personale. La realtà aziendale in cui mi trovavo mi era invece totalmente nuova. Non avevo mai vissuto direttamente a lungo termine le dinamiche di un’azienda della Grande Distribuzione Organizzata e dovevo capire il nuovo ruolo di consulente interno. Il mio percorso in Lidl Italia è perciò stato sicuramente un percorso di crescita professionale, ma, soprattutto, personale».

Chiara Pecchio

“Cosa ti manca di più del tuo precedente ruolo di Training & Recruiting Manager?”
«Sicuramente la dimensione della formazione in aula, aspetto della mia professionalità che ha caratterizzato fin dall'inizio il mio lavoro in consulenza. Probabilmente, quello che più mi manca, però, sono le persone che ho conosciuto nel mio ruolo precedente: nei sei anni a Biandrate mi sono confrontata con colleghi e colleghe che mi hanno accompagnata nel mio percorso di crescita e di lavoro quotidiano. Se ripenso a questi anni ci sono tanti bei ricordi, dai momenti condivisi con gli altri Training & Recruiting Manager, agli scambi sui progetti portati avanti insieme. Il più bel ricordo sono insomma proprio le persone: ogni attimo di lavoro è caratterizzato da chi in quel momento ha condiviso con me quel progetto, quell'attività, quel colloquio. Tutti loro hanno lasciato in me qualcosa e spero anch'io di aver lasciato in loro qualcosa di buono».

“Negli anni hai avuto modo di incontrare studenti e neolaureati a Career Day, testimonianze aziendali ed incontri nelle Business School. Li hai supportati ed aiutati ad avviare la loro carriera. E tu, se ti fosse data la possibilità di parlare alla Chiara del passato, che consiglio professionale le daresti?”
«Le consiglierei di seguire i suoi sogni e di dare il massimo, sempre con passione, determinazione e resilienza. È importante che si metta sempre in gioco, che sia autentica sia nel mostrare quelli che sono i punti di forza, sia quelli che sono i suoi punti di debolezza».
 

“Ed ora, parliamo di te. Dal tuo profilo LinkedIn sappiamo che ami la lettura ed il mare. Abbiamo anche scoperto che hai trasformato la tua passione per la vela in un modo per aiutare il prossimo. Ti andrebbe di raccontarci di questo progetto e di consigliaci qualche buon libro?”
«In LinkedIn ho provato ad esprimere i miei gusti sperando che oltre all'aspetto professionale potesse emergere la vera me. La barca a vela e la lettura sono due grandi passioni. L’associazione di cui parlo nel mio profilo è nata quasi per gioco con alcuni amici. Si tratta di un'associazione di volontariato che si propone di organizzare eventi legati al mondo della vela per raccogliere fondi per sovvenzionare attività benefiche sempre legate al mondo della vela. A causa del Covid, l'ultimo evento è stato nel 2019, ma speriamo di poter ripartire presto e continuare a dare il nostro contributo da questo punto di vista. Per quanto riguarda invece i libri, vi consiglio "Intelligenza Emotiva" di Goleman. Sono convinta si tratti di un’ottima lettura per sviluppare una componente oggi necessaria sia per saper riconoscere e gestire le proprie emozioni, che per stare bene con sé stessi e con gli altri: per anni siamo stati abituati a parlare di quoziente intellettivo, ma ritengo che un manager di successo debba anche sapere gestire la dimensione più emotiva e questo libro è sicuramente un buon punto di partenza. Dall'altro lato, mi piacerebbe consigliarvi un libro poco conosciuto, ma per me molto importante. Si tratta di un libro che ho letto qualche anno fa ed ha come titolo “Il Piccolo Principe si mette la cravatta”. La cosa che più ho apprezzato è che è una favola che parla a tutti ed evidenzia la necessità di avere sempre il coraggio di credere nel proprio potenziale e promuovere il cambiamento. Il “Piccolo principe” ci ricorda infatti che siamo prima di tutto persone con bisogni, sentimenti e sogni. Penso che questa consapevolezza debba essere alla base anche delle organizzazioni: per riuscire a raggiungere grandi risultati è importante valorizzare ascoltare e motivare quotidianamente le nostre persone.


“Passiamo ora alla musica: sapresti indicarci una canzone che rappresenta un tuo motto personale e che potrebbe essere una fonte di ispirazione per il tuo team?”
«La prima canzone che mi viene in mente è "Don't stop me now" dei Queen. Qui si torna tra l’altro un po’ alla mia prima passione di formatrice e consulente: si tratta della canzone che proponevo in apertura delle aule o nei momenti di pausa. La reputo adatta a motivare un gruppo non solo per il motto di non fermarci e di non fermarmi, ma anche per il ritmo, che influenza il nostro battito cardiaco e ci permette di caricarci e mettere in campo tutta la nostra energia».

L’aver conosciuto Chiara ha accresciuto la tua voglia di scoprire di più sul resto del nostro Team Recruiting & Employer Branding? Non perdere i nostri prossimi articoli: in arrivo tanti consigli per te e…il seguito delle nostre presentazioni “ufficiali”!🥳

International Job Rotation🌍🗺️

14/04/22

In uno dei nostri ultimi articoli abbiamo messo in evidenza l’importanza che un viaggio o una gita fuori porta possono avere per ognuno di noi. Ma se la vacanza si trasformasse in un periodo di vita all’estero, quali sarebbero i benefici che ne potremmo trarre?

Fornire una risposta univoca a questa domanda è praticamente impossibile: trascorrere molto tempo al di fuori della propria patria significa abbandonare la comfort zone di nostra abitudine per abbracciare nuove tradizioni, usanze, costumi ed abitudini culinarie, linguistiche e culturali. Quel che è certo è che nel bagaglio del ritorno si porterà con sé una nuova e maggiore consapevolezza della propria personalità, un accresciuto spirito di adattamento, una sempre più ampia apertura mentale e, soprattutto, il ricordo dei posti visitati e dei tanti amici conosciuti.

Riconoscendo il valore di questo tipo di esperienza, le istituzioni si sono adoperate per creare programmi dedicati a chi già durante il proprio percorso di studi vuole trasferirsi per un periodo in una nazione differente rispetto alla propria. Tra i più conosciuti ci sono ad esempio:

  • Intercultura: grazie a questo progetto numerosi studenti delle scuole superi vivono ogni anno periodi di 3,6 o 12 mesi all’estero soggiornando in famiglie del luogo e frequentando sul posto una scuola locale.
  • Erasmus: fin dal 1987, grazie a questo programma di mobilitazione studentesca per gli universitari europei, è possibile trascorrere periodi di studio all’estero usufruendo di borse di studio e convenzioni dedicate. Negli anni l’entusiasmo dei partecipanti è stato tale da consentire un’estensione del progetto anche agli studenti delle scuole superiori o a coloro che vogliono svolgere un tirocinio o un periodo lavorativo in una nazione europea differente dalla propria una volta laureati o durante il proprio percorso di istruzione universitaria.
  • WorldWide Study: il sogno degli universitari di poter svolgere uno scambio interculturale e studiare al di fuori dei confini comunitari ha trovato realizzazione grazie alla nascita di questo specifico programma dalle caratteristiche similari all’Erasmus, ma con mete anche in paesi non europei.

E per chi già lavora? Il valore delle esperienze all’estero è tale che spesso sono le stesse aziende a consentire ai propri collaboratori di svolgere dei periodi di lavoro in nazioni differenti da quella in cui si è stati assunti. Ad esempio, in Lidl Italia grazie al progetto “International Job Rotation” permettiamo di sperimentare una collaborazione di 12 o 24 mesi in uno dei 31 paesi Europei del nostro gruppo.

Job rotation

Chi aderisce a questo programma può accrescere le conoscenze linguistiche, misurarsi con nuovi obiettivi, acquisire nuove conoscenze e creare un network di contatti oltre i confini nazionali. Inoltre, potrà occupare la medesima posizione che già riveste in azienda o anche sperimentare un ruolo diverso a quello fino ad ora coperto (ma nella stessa area funzionale).​ Il programma di International Job Rotation di Lidl Italia solitamente prevede 3 fasi:

  • Un corso di lingua a tempo pieno di massimo 3 mesi (se necessario)
  • Un periodo di formazione ed affiancamento attraverso il training on the job
  • Un periodo di operatività nel ruolo.

Il candidato dovrà soltanto occuparsi di manifestare il proprio interesse a partire seguendo le indicazioni presenti nella nostra Intranet Aziendale. Per il resto pensiamo a tutto noi: volo di andata e ritorno, ricerca alloggio, possibilità di essere accompagnati dalla propria famiglia, assicurazione sanitaria, etc etc. Attraverso questo supporto vogliamo far sì che questa esperienza sia unica e indimenticabile!

E tu, hai mai valutato di trasferirti per un periodo all’estero e di utilizzare questo tempo per accrescere il tuo sviluppo personale e professionale? Come vedi le possibilità sono molteplici e siamo certi che quella che più si addice a te sia proprio dietro l’angolo… fatti trovare con la valigia pronta ?

Lidl on tour…for your future 🎒🖊️

25/02/22

Il primo articolo della nostra Costituzione recita che “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro”. Ottenere un impiego non è però sempre semplice, specialmente quando non si hanno precedenti esperienze maturate da inserire in un CV. In particolare, un recente studio Istat ha messo in mostra che nell’ultimo anno vi è stato un aumento di inoccupati in fascia d’età giovanile, specialmente tra i 15 e i 34 anni.

La nostra abituale vicinanza alle problematiche sociali e la ferma convinzione del valore dei più giovani fanno sì che in Lidl Italia siano sempre presenti opportunità lavorative dedicate proprio ai profili junior.
Il nostro team è sempre in crescita e pronto ad accogliere nuove eccellenze per consentire loro di trasformare la propria passione in successo nei nostri punti vendita, nei centri logistici o negli uffici delle nostre 10 direzioni regionali e del nostro Headquarter di Arcole (VR).

 

Lidl on tour

Negli anni abbiamo perciò avviato collaborazioni con le principali Business School ed Università Italiane e preso parte a Career Day, Job Fair, momenti di testimonianze aziendali ed eventi di Recruiting. Anche durante la pandemia non siamo mai mancati a questi avvenimenti, sebbene partecipandovi in forma digitale, modalità che in parte manterremo anche in questo 2022. La speranza di poter incontrare neolaureati e laureandi dal vivo ci ha però portati a progettare alcune delle prossime tappe del nostro “tour” in presenza: dalla Lombardia alla Calabria, passando per il Veneto, la Puglia, il Piemonte, la Toscana e tutte le altre regioni, nei prossimi mesi il nostro itinerario di viaggio sarà quanto più variegato possibile, ma, tutto questo non è stato sufficiente per saziare la nostra volontà di essere sempre più capillari nel raggiungere ragazzi e ragazze di tutta la penisola.

Per realizzare questo desiderio, abbiamo pensato di rivolgerci con azioni sempre più mirate anche al target dei giovanissimi estendendo alle scuole superiori il “viaggio” che già da tempo stavamo svolgendo nelle Università. È così nato il progetto “Lidl for your future”, che consisterà in un insieme di webinar attraverso cui accompagneremo gli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori nel loro ingresso nel mondo del lavoro: spiegheremo loro cosa sono le soft skills, come scrivere un CV efficace, dove trovare la giusta opportunità lavorativa, come affrontare al meglio un iter di selezione e, infine, come prepararsi per un colloquio di lavoro. Non mancheranno le testimonianze dei nostri colleghi che racconteranno la loro esperienza, la presentazione delle nostre opportunità lavorative, sia per chi deciderà di terminare gli studi sia per chi proseguirà il proprio percorso sui libri, e la possibilità di svolgere dei colloqui per entrare a far parte della nostra squadra.

Sperando che le tappe del nostro “tour” possano aiutare quanti più ragazzi possibili a individuare la propria strada futura, vogliamo ricordarti che nella nostra azienda abbiamo opportunità dedicate a tutti, perfino a chi sta ancora studiando! Cosa aspetti? Scopri le nostre prossime tappe, vieni a trovarci ed interagisci con noi per scoprire cosa può offrirti la nostra realtà multinazionale. Ti aspettiamo!

Le festività si avvicinano 🤶🏻☃️

10/12/21

La slitta con le renne dal Polo Nord è già partita e l’aria fresca di dicembre in tutta la nostra penisola ha portato. Alberi, presepi, lucine e addobbi inondano ormai i vicoli delle nostre città e dei nostri paesi rendendo grandi e piccini sempre più impazienti di potersi godere a pieno le emozioni che le festività portano con sé. Pandori, Panettoni, cioccolate calde e regali sono pronti e tutti si preparano a sfarzosi pranzi e cenoni in compagnia, specialmente dopo che negli ultimi anni la pandemia da Covid-19 ha reso più difficile passare le giornate di Natale e Capodanno con amici e parenti, se non in forma ristretta.

Bambino a Natale

Sebbene trascorrere del tempo coi propri cari sia il miglior modo per festeggiare il Natale, per molte famiglie essere vicini gli uni agli altri non sarà sufficiente per vivere a pieno lo spirito di queste festività. Al contrario, per chi non ha un lavoro o sta vivendo un momento di fragilità personale, questo periodo sarà uno dei più bui dell’anno. In particolare, ad angosciare sempre più italiani è il fatto di non riuscire a garantire un pasto caldo ai propri famigliari nelle giornate festive o, ancora, il non poter regalare nulla ai propri bambini, abituati a vedere gli amichetti circondati da regali e dolciumi di ogni tipo.

Fortunatamente, in linea con il detto “a Natale siamo tutti più buoni”, la macchina dell’aiuto sociale si è già messa in moto, nella speranza di regalare a tutti delle festività gioiose. Anche in Lidl Italia abbiamo pensato a delle modalità per essere più vicini a chi vivrà un mese di dicembre meno fortunato del nostro. In particolare, abbiamo ideato le seguenti iniziative solidali, che, grazie all’impegno di collaboratori e clienti, siamo certi porteranno a grandi risultati e scalderanno il cuore di molte persone:

  1. L’albero dei desideri: per rendere speciale il Natale di chi vive in casa famiglia, abbiamo invitato i nostri collaboratori ad aderire a questa iniziativa e regalare un sorriso al prossimo. In particolare, è loro richiesto di acquistare e impacchettare un oggetto desiderato da uno degli ospiti delle case di accoglienza della Comunità Papa Giovanni XXIII. I doni verranno da noi recapitati a queste strutture e, la sera del 24 dicembre, ci sarà un magico momento comunitario in cui ragazzi, adulti e bambini li scarteranno davanti all’albero di Natale.
  2. Panettone solidale: a partire dal 6 dicembre per ogni panettone solidale venduto in un Punto Vendita Lidl Italia la nostra azienda ne donerà uno alla Croce Rossa Italiana. Questa associazione a sua volta ne utilizzerà i ricavi per finanziare le innumerevoli attività che volontarie e volontari portano avanti quotidianamente a favore delle persone più vulnerabili.
  3. Cena di Natale solidale: come lo scorso anno, per rispettare le normative anti-Covid, la nostra azienda ha scelto di devolvere quanto avrebbe speso per la tradizionale cena di Natale degli oltre 18500 collaboratori italiani di Lidl in beneficenza. In particolare, i fondi a disposizione verranno destinati ad enti ed associazioni caritative dislocate su tutto il territorio e di volta in volta selezionati a livello locale su base delle preferenze degli stessi dipendenti, che in questo modo si sentiranno coinvolti in prima persona in questo grande progetto benefico (se sei curioso di scoprire di più su questa iniziativa leggi l’articolo che gli abbiamo dedicato per l’edizione 2020).

Infine, anche nel mese di dicembre continueremo a evitare gli sprechi donando gli articoli in eccedenza nei nostri Punti Vendita al Banco Alimentare, che a sua volta li consegnerà gratuitamente a chi ne ha davvero bisogno. Inoltre, supporteremo questa associazione con una donazione atta a consentirle di aiutare sempre più persone, con la speranza di rendere le loro tavole ricche di buon cibo durante queste festività.

Sperando che anche per voi e per i vostri cari questo sia un sereno dicembre, noi di Lidl Italia vi mandiamo dal profondo dei nostri cuori un caloroso augurio per delle buone festività e vi invitiamo a continuare a leggere i nostri articoli, che, come è ormai tradizione, torneranno a uscire con cadenza regolare da gennaio 2022.

Auguri da tutti noi per un buon Natale e un felice anno nuovo!???⛄

Buone Feste

Lo sport, una risorsa per i collaboratori🏀🏅

29/10/2021

Da sempre lo sport è parte integrante della vita del genere umano, come testimoniato dal fatto che già nell’antica Grecia si svolgevano competizioni dalla portata delle Olimpiadi. Fare attività fisica è di vitale importanza sia per accrescere il proprio livello di salute fisico-mentale, sia per imparare a rapportarsi con gli altri e sentirsi parte integrante di una vera community.

Infatti, numerosi studi hanno dimostrato che l’attività sportiva non soltanto incrementa la motivazione personale, ma anche lo spirito di gruppo. Per questa ragione sempre più imprese hanno deciso di garantire ai propri dipendenti iniziative dal carattere sportivo, che, facendo da collante tra i collaboratori, si son dimostrate estremamente efficaci per aumentare la produttività aziendale e diminuire l’alto tasso di assenteismo sul lavoro.

Sport foto 1

Anche in Lidl Italia crediamo fermamente alle proprietà benefiche dell’attività sportiva e agli apporti positivi che quest’ultima può avere sui risultati aziendali. Infatti, garantiamo ai nostri dipendenti svariate modalità attraverso cui effettuare movimento. In particolare, abbiamo pensato a soluzioni fruibili su tutto il territorio nazionale e, specialmente, che potessero essere utilizzate anche durante il periodo della pandemia.

Ecco un breve riassunto dei traguardi che abbiamo ottenuto fino ad ora:

1) App online: per consentire a tutti i collaboratori Lidl Italia di allenarsi direttamente presso le proprie abitazioni, la nostra azienda riserva loro l’accesso gratuito a diverse applicazioni digitali che propongono sia corsi sportivi live in streaming e on demand, che approfondimenti sulle tematiche del benessere mentale e di quello alimentare. In certi casi, è anche prevista una sezione Kids pensata per far divertire i figli dei nostri collaboratori.

2) Crivit Fitness Center: si tratta della palestra aziendale ad uso gratuito per i collaboratori, collocata vicino all’headquarter, che propone corsi sportivi e mette a disposizione un personal trainer che gestisce le attività nella sala attrezzi.

3) Campo da calcetto e campo da beach volley: nell’area del “Crivit Fitness Center” sono disponibili due campi liberamente accessibili da tutti i nostri collaboratori per un momento di svago tra colleghi.

4) Tornei sportivi: prima del Covid-19, in Lidl Italia si era soliti organizzare anno dopo anno competizioni sportive dedicate a tutti i dipendenti, come ad esempio il tradizionale torneo di calcio “Champions Lidl” che vedeva scendere in campo squadre composte dai collaboratori dei punti vendita, degli uffici e dei magazzini di tutta Italia e degli altri Paesi Lidl, che si sfidavano in veri e propri gironi per aggiudicarsi la coppa della vittoria.

5) Expo per lo sport: oltre ad aver creato appositi programmi sportivi dedicati ai propri dipendenti, la nostra azienda è stata più volte partner di “Expo per lo sport”, programma dedicato ai giovanissimi e improntato sulla volontà di trasmettere a questi ultimi i valori della corretta alimentazione e dell’importanza dell’attività fisica per uno stile di vita equilibrato.

Infine, la nostra azienda è ormai da anni fornitrice ufficiale di frutta e verdura della nazionale di calcio italiana, fatto che conferma l’importanza che Lidl Italia riconosce allo sport, risorsa che a nostro parere è fondamentale, al punto da auspicare che venga sempre più valorizzata sia dai privati, che dalle imprese operanti in tutto il mondo.

 

 

 

Training & Development per i collaboratori di Lidl Italia 🖥️👨‍💻

18/06/2021

Il reparto Formazione e Sviluppo del Personale in Lidl Italia si occupa di ideare, progettare ed erogare la formazione per tutti i collaboratori, dal primo giorno in azienda e durante tutto il loro percorso professionale. Fornisce inoltre consulenze mirate, suggerimenti formativi e sviluppa percorsi personalizzati per nuove esigenze formative o legate alle specificità di un reparto o di un’area.
La formazione ha lo scopo di aumentare le conoscenze e le competenze degli individui per favorire la crescita personale e professionale per raggiungere gli obiettivi di business.

L’ufficio Formazione e Sviluppo del Personale è costituito da un Team che dall’Headquarter si estende sul territorio nazionale e si compone di oltre 30 collaboratori

La formazione che si trasforma

“Formazione” significa anche reinventarsi e accogliere le sfide con entusiasmo: è questo quello che ha fatto l’Ufficio Formazione e Sviluppo di Lidl Italia nell’ultimo anno caratterizzato da grandi cambiamenti. Ecco allora che ha cominciato a prendere forma un vero e proprio progetto di tras-formazione anche digitale che ha completamente rivoluzionato tutte le attività formative.

La formazione diventa digitale

In un mercato del lavoro sempre più iperconnesso, globalizzato e in continua evoluzione, le aziende competitive sono quelle che riconoscono l’importanza delle attività di formazione come parte fondamentale di una strategia aziendale.
Il processo di digitalizzazione dell’offerta formativa in Lidl Italia ha subito una forte accelerazione a partire dal 2018. Per rispondere alle diverse esigenze di apprendimento è stato aggiornato il catalogo formativo in termini di contenuti e modalità di fruizione, affiancando alla classica aula in presenza la didattica virtuale e l’e-learning. All’interno del learning management system gli interventi formativi sono suddivisi in tre tipologie: la formazione obbligatoria prevista dalla normativa, la formazione obbligatoria prevista dall’Azienda per garantire l’uniformità di conoscenze rispetto a processi interni e ruoli specifici e, infine, la formazione trasversale e tecnico-specifica. In quest’ultima categoria rientra anche la formazione sulle competenze soft, per rispondere alle esigenze di ciascun collaboratore. 

La formazione per i Manager del futuro

Preparare i Manager affinché siano in grado di guidare con successo le sfide del futuro è l’obiettivo dei progetti di sviluppo del personale.
Da sempre l’Ufficio Formazione e Sviluppo di Lidl Italia progetta percorsi a sostegno della crescita dei collaboratori, ad esempio il percorso e-master rivolto ai nuovi quadri aziendali delle aree vendite e logistica. Dal 2020 Talent UP e Academy Future Leaders sono il fiore all’occhiello tra i percorsi formativi per accompagnare i manager del futuro verso una crescita nel medio lungo termine. 
I prerequisiti per l’accesso a questi due ultimi programmi sono definiti nel corso del processo di valutazione annuale, parte integrante del più ampio processo di “Talent Management.


Challenge Yourself
A sostegno dello sviluppo l’ufficio Formazione si inventa progetti alternativi: Challenge Yourself è uno di questi. E’ rivolto a collaboratori di gruppi target predefiniti che, rispondendo a dei prerequisiti, vogliono mettersi in gioco e desiderano intraprendere un nuovo percorso professionale in Azienda. Un’opportunità per vivere nuove esperienze trasversali, intraprendere percorsi nazionali ed internazionali e mostrare tutto l’entusiasmo e la propria motivazione. 
 

Un’opportunità lavorativa che premia i neolaureati di talento 📚🙋

21/05/2021

Uno dei fattori chiave su cui Lidl Italia fa leva per il suo successo è la formazione continua dei suoi collaboratori, che va di pari passo con il loro sviluppo professionale. Per accompagnare i neolaureati nell’inserimento nel mondo del lavoro, Lidl ha ideato il Graduate Program “Generazione Talenti”, un contratto a tempo determinato di 12 mesi che prevede un piano formativo molto strutturato della durata del contratto incentrato sulla “job rotation” e sul “training on the job”, con l’obiettivo di far acquisire al neoassunto delle competenze che normalmente richiedono molti anni di esperienza.

Lorenzo Rossini

Per scoprire questo percorso a 360 gradi, ci siamo affidati alla grande esperienza di Lorenzo Rossini, Training & Recruiting Manager di Lidl.

 

Quali sono le principali mansioni che si trova a svolgere un neolaureato che partecipa al Graduate Program? 

I neolaureati candidati al Graduate Program “Generazione Talenti” si troveranno a lavorare nelle aree di inserimento, in particolare quelle delle vendite e della logistica. Il percorso, infatti, offre sin da subito la possibilità di toccare con mano e di vivere in prima persona tutte le attività che vengono svolte all’interno dei nostri punti vendita e centri logistici, attraverso una formazione on the job. Questa prevede l’affiancamento ai colleghi che ricoprono i diversi ruoli, arrivando all’applicazione concreta delle attività e trovandosi ad essere così un supporto attivo per la squadra. 

Quali sono le caratteristiche che vi colpiscono di più di una persona che affronta il colloquio? E quali sono gli attributi che vi fanno dire “è lui/lei che cerchiamo”? 

Quello che ci colpisce principalmente è la varietà di interessi del candidato. Non diamo peso in maniera particolare alle votazioni collezionate durante la carriera da studente, quanto piuttosto al fatto di aver maturato una rosa di esperienze di diversa natura, le quali sicuramente denotano proattività e voglia di fare, che sono le qualità che ricerchiamo maggiormente nei candidati. 

Come avviene l’iter di selezione? Durante questo processo, quali sono le mancanze che riscontrate più spesso nei candidati? 

L’iter di selezione in questo periodo si svolge interamente in modalità digitale. Dopo aver ricevuto e considerato interessante la candidatura, sono previsti, in successione: un test online, una video-intervista e un’intervista telefonica. A seguire, viene organizzato un assessment con giochi di ruolo individuali. 
Un aspetto per noi importante è la voglia di mettersi in gioco in un lavoro pratico e operativo nel quale ci si deve relazionare con diverse figure aziendali. Anche la flessibilità che richiediamo in termini di disponibilità lavorativa, legata all’operatività su turni dei punti vendita e dei centri logistici, talvolta rappresenta un ostacolo per alcuni candidati. 
Molto spesso, i candidati al termine del proprio percorso di studi universitario non prendono in considerazione opportunità lavorative che hanno questo grado di operatività e praticità.

Perché un candidato dovrebbe scegliere proprio Lidl come trampolino di lancio per la propria carriera? 

Lidl è un’azienda internazionale in forte espansione e offre un percorso intensivo di inserimento che può portare in breve tempo a ricoprire ruoli manageriali. Le possibilità di crescita sono molteplici e la forte attenzione che riserviamo ai nostri collaboratori garantisce che i meriti derivanti dall’impegno e dalla proattività dimostrate vengano riconosciuti e valorizzati. Le occasioni che offre Lidl sono molte, inoltre l’ambiente lavorativo è strutturato in modo tale da consentire una crescita sia dal punto di vista lavorativo sia umano. 

Alberto

I primi successi relativi al programma non hanno tardato ad arrivare, tanto che Lorenzo Rossini non è il solo ad essere entusiasta di questa iniziativa: anche i ragazzi che partecipano al programma di “Generazione Talenti” rimangono sempre piacevolmente soddisfatti di questa esperienza. Alberto Zambon, attuale Store Manager in Lidl e talento del Graduate Program 2020, ci ha raccontato del suo percorso in Lidl e ha scelto di condividere con noi quelle che sono state le sfide che ha dovuto affrontare giorno dopo giorno per spingersi oltre i suoi limiti.

Che consigli daresti ad uno studente o neolaureato che sta pensando di candidarsi al Graduate Program? 

L’unico consiglio che posso dare a uno studente o a un neolaureato è quello di mettersi in gioco, sempre: durante gli studi, cogliendo tutte le opportunità che si presentano, ma anche e soprattutto dopo la loro conclusione (o poco prima). Nel secondo caso, la scelta di un percorso come il programma di “Generazione Talenti” rappresenta un punto di partenza fondamentale per lo sviluppo di una carriera e non solo: questo tipo di programma fa crescere professionalmente e umanamente, in quanto è concreto, solido e mirato, ovvero permette di sviluppare una mentalità tenace, essenziale per destreggiarsi nell’odierno mondo lavorativo. 

Quali competenze (hard e soft skill) hai sviluppato di più? La tua esperienza pregressa si è rivelata all’altezza delle mansioni che hai svolto e dei task assegnati? 

Le soft skills che ho sviluppato e consolidato all’interno del Graduate Program sono: l’orientamento all'obiettivo, la capacità di mantenere alto il livello di performance anche nei momenti di stress, ma anche il saper controllare e delegare opportunamente. Inoltre, ho migliorato le mie capacità di ascolto, la propensione al dialogo, l’attenzione ai feedback e la comunicazione sia con i superiori sia con i colleghi. 
Dal punto di vista tecnico, invece, ho avuto modo di conoscere in maniera verticale il funzionamento di un punto vendita della Grande Distribuzione Organizzata, vivendo e gestendo tutte le attività, da quelle più operative a quelle più gestionali. 

Se dovessi riassumere il tuo percorso nel Graduate Program con una parola, quale sarebbe? E perché? 

Perseveranza: questa parola racchiude a pieno la costanza nel perseguire i miei obiettivi.

Domanda sulla vita aziendale: una volta entrato, come ti sei integrato nell’ambiente? Qual è il clima generale che si respira? 

L’integrazione è stata molto veloce, snella e facile. Durante il mio percorso, ho avuto modo di affiancare diversi colleghi in più punti vendita e di cimentarmi in tutti i ruoli previsti dal programma. Fin da subito ho trovato disponibilità, pazienza e ascolto da parte di tutti i colleghi. L’integrazione è avvenuta tramite un processo di learning by doing, ma è sempre stata spronata da una sana e naturale voglia di coinvolgimento. Inoltre, l’ambiente che si trova è dinamico e giovane, orientato verso un forte desiderio di fare squadra e quindi si crea fin da subito un senso di aggregazione e di unione. 

Come vedi il tuo futuro in Lidl? 

Per quanto riguarda il mio futuro, le idee sono già chiare e lucide: tutto ciò che voglio fare è crescere, non fermarmi. 
Nel breve periodo mi aspetto di consolidare le mie skills tecniche, soprattutto quelle riguardanti la gestione delle Risorse Umane per poter ricoprire in futuro il ruolo di Capo Area. Nel lungo periodo, invece, il mio obiettivo più grande è sicuramente quello di intraprendere una carriera internazionale, raggiungendo ruoli di vertice all’interno dell’azienda. 

Aggiornamenti dal mondo Lidl 😍🛍️

 

Nelle ultime settimane siamo stati coinvolti in una serie di iniziative importanti per la nostra azienda. Le sintetizziamo in questo articolo e vi invitiamo a seguire la nostra pagina LinkedIn per restare sempre aggiornati.

 

06/05 E’ partita la vendita delle scarpe “Crivit Ocean Bound”

Sapevi che in un anno vengono prodotti circa 53 kg di plastica per ogni abitante del Pianeta, che solo circa il 20% viene riciclato e una parte consistente termina invece la propria vita in mare?
Anche per questo da oggi il nostro impegno per il riciclo e riutilizzo della plastica assume una forma nuova: quella delle scarpe sostenibili “Crivit Ocean Bound” ?
Le nostre nuove calzature sono infatti prodotte con il 100% di plastica riciclata, di cui il 25% proveniente da spiagge, isole o zone costiere e per questo denominata “Ocean Bound Plastic”. Scopri tutte le informazioni su questa novità.

 

05/05 Abbiamo donato 18 tonnellate di crocchette per cani e gatti

Abbiamo consegnato all’associazione LEIDAA – Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente 18 tonnellate di crocchette per cani e gatti, destinate agli animali bisognosi dei canili e dei gattili e agli animali delle famiglie colpite dal Covid-19.
 
Riparte quindi, nel tempo difficile della pandemia che ha duramente colpito anche gli animali, l’iniziativa “Insieme per i nostri amici meno fortunati” nata dalla collaborazione tra Lidl Italia e LEIDAA, che da sempre si impegna al fine di contrastare l’annoso problema del randagismo.
 
Eduardo Tursi, Amministratore Delegato Acquisti e Marketing di Lidl Italia aggiunge: “siamo molto lieti di poter offrire il nostro contributo a LEIDAA con questa ulteriore donazione per contrastare la crisi economica che coinvolge molte famiglie con animali e che, in questo particolare momento, assume un significato ancora più importante. Ringraziamo LEIDAA e tutti i suoi volontari per lo straordinario lavoro che svolgono a sostegno dei nostri amici a quattro zampe”.

 

23/04 Lidl Italia entra a far parte di Federdistribuzione

Federdistribuzione è un’associazione che da oltre sessant’anni riunisce e rappresenta le imprese della distribuzione in Italia.

Per spiegare il valore di questo importante passo riportiamo le parole di Massimiliano Silvestri, Presidente di Lidl Italia: “Siamo lieti e orgogliosi di entrare a far parte di Federdistribuzione, realtà che persegue la missione di contribuire alla crescita armonica del Paese in un contesto di sostenibilità economica, sociale e ambientale. Questi valori sono al centro anche della strategia di crescita di Lidl Italia, che continuerà a garantire ai consumatori italiani prodotti di qualità a prezzi accessibili, valorizzando il made in Italy e l’intera filiera produttiva del Paese.

L’ingresso in Federdistribuzione rappresenta per noi un’importante opportunità per contribuire allo sviluppo di soluzioni innovative per il nostro settore, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente il servizio offerto ai nostri clienti e alle comunità in cui operiamo.”

 

21/04 Si amplia la nostra flotta di camion a biometano

Il biometano è un combustibile rinnovabile e sostenibile. Grazie alla collaborazione con IVECO ed LC3 Trasporti 35 nuovi mezzi si aggiungono ai 5 camion già in uso nel 2020Luca Ros, Direttore Logistica di Lidl Italia ha commentato così questo ulteriore passo a favore di una logistica sempre più green: “L’anno scorso siamo stati la prima azienda retail italiana a impiegare i mezzi alimentati a biometano, oggi siamo l’azienda GDO che dispone della flotta a BIO-Lng più ampia d’Italia. Segno tangibile di come, anche in un momento così complesso come quello che stiamo vivendo, la logistica continui a ricoprire un ruolo centrale nella politica di sostenibilità di Lidl.”

 

Cerchi un’opportunità unica per la tua carriera? Scopri i Graduate Program di Lidl Italia 🎓👩‍🎓

09/04/21

Se hai appena concluso gli studi e sei alla ricerca di un’opportunità di carriera, se durante i primi colloqui effettuati ti hanno detto che “non hai esperienza”, se non sai ancora qual è il lavoro giusto per te, continua a leggere questo articolo: ti spieghiamo perché dovresti cominciare a considerare un Graduate Program. Questa tipologia di programma si rivolge ai neolaureati che intendono lanciare la propria carriera tramite un’esperienza professionale che possa anche formarli e renderli autonomi dal punto di vista economico.

I Graduate Program sono considerati la nuova frontiera del “primo lavoro”, una sua versione rivisitata e corretta. Questa formula, infatti, differisce totalmente da quella del tirocinio, dai sistemi di rimborso spese e dal dubbio della possibile assunzione al termine: le aziende che propongono ai neolaureati questa opportunità offrono un percorso di formazione a 360°, retribuito ed orientato all’inserimento della risorsa in un ruolo di responsabilità. Un altro elemento di differenza rispetto al classico stage riguarda le tempistiche dei Graduate Program, i quali hanno una durata media di dodici mesi.

Tali percorsi sono molto diffusi negli Stati Uniti e nel Regno Unito ed attualmente stanno prendendo piede anche in Italia. Una delle motivazioni principali alla base della loro diffusione è la crescente volontà, da parte dei neolaureati, di continuare ad approfondire le proprie conoscenze anche dopo il raggiungimento del titolo di studio. In quest’ottica, intraprendere un Graduate Program permetterebbe loro di continuare la propria formazione percependo una retribuzione del tutto simile a quella di un vero e proprio lavoro.

La XXII Indagine presentata dal Ministero dell'Università e della Ricerca, in collaborazione con AlmaLaurea, ha messo in evidenza questa tendenza. Dall’analisi di oltre 290 mila laureati che hanno concluso gli studi nel 2019, è emersa infatti una revisione nelle abitudini di studio, lavoro e vita che l’emergenza pandemica ha imposto agli studenti. I dati raccolti sulla condizione occupazionale dei laureati mostrano che la prosecuzione della formazione dopo la laurea risulta essere nelle intenzioni del 65,8% dei rispondenti, particolarmente marcata fra i laureati di primo livello (81,3%), i quali sono indirizzati verso la laurea magistrale biennale (64,9%), mentre è pari al 62,6% fra i laureati magistrali a ciclo unico. Tuttavia, sebbene i laureati magistrali biennali siano relativamente meno propensi a proseguire gli studi (36,2%), è emerso che anche una parte di essi ha intenzione di proseguire la propria formazione (14,0%).

Per i neolaureati che cercano una prima esperienza lavorativa, operativa ed “hands-on” ma orientata alla formazione, anche Lidl Italia ha progettato quattro Graduate Program per le aree fondamentali del business aziendale. Questi percorsi sono basati sulla Job Rotation e si strutturano in tre o quattro fasi, dandoti la possibilità di sperimentare più tipologie di attività e vivere la continua evoluzione della realtà Lidl. Grazie all’affiancamento di diversi ruoli all’interno dell’azienda, infatti, il programma permette al neolaureato di conoscere tutte le sfaccettature del ruolo che poi andrebbe a ricoprire egli stesso in futuro.   I Graduate Program di Lidl Italia hanno la durata di 12 mesi e permettono di approfondire il settore della GDO, prevedendo una retribuzione competitiva con un contratto a tempo determinato e finalità di inserimento.

Se hai concluso un brillante percorso di studi, non ti arrendi davanti alle sfide e la leadership è il tuo asso nella manica, potresti essere il candidato perfetto per uno dei nostri Graduate Program: potrai mettere in pratica le tue conoscenze con un'esperienza sul campo nell’ambito Logistica, Vendite, Acquisti o Immobiliare.

Graduate Program Generazione Talenti Logistica

Il Graduate Program Generazione Talenti Logistica prevede l’inizio del percorso all'interno dei nostri punti vendita. Qui vengono affiancati gli Operatori di Filiale, gli Addetti Vendite e gli Assistant Store Manager fornendo un supporto a tutte le attività operative e manageriali del Punto Vendita. Dopo l'esperienza in Punto Vendita, i candidati potranno vivere in prima persona la realtà del magazzino, affiancando diverse figure professionali per capire appieno come funzionano le piattaforme logistiche e le attività di distribuzione dei prodotti. La terza fase di tale Graduate Program si svolge all’interno dell’Area Logistica di una nostra Sede Regionale per apprenderne le attività strategiche di pianificazione. Infine, l’ultima parte del percorso permetterà ai candidati di gestire in autonomia un progetto in ambito logistico da condividere con il Tutor e con i Manager per mettere in pratica quanto imparato.

“Questo percorso mi permette di sperimentare tutti gli ambiti della logistica sia operativa che d’ufficio in modo da trovare alla fine dell’esperienza dei 12 mesi il ruolo che mi corrisponde di più.”

Alexia | Graduate Program Generazione Talenti Logistica

Graduate Program Generazione Talenti Vendite

Il secondo Graduate Program, ossia il Generazione Talenti Vendite, inizia sempre nel Punto Vendita. Dopo tale fase iniziale, il candidato avrà l’opportunità di vivere in prima persona le attività strategiche dell'Area Vendite all'interno di una nostra Sede, conoscendo da vicino le attività di questa funzione. Grazie a tali esperienze, il programma proseguirà con l’affiancamento di due delle figure più significative della nostra struttura: lo Store Manager e l'Area Manager. Infine, come ultima parte del percorso, verrà gestito in autonomia un progetto relativo al sistema vendite.

Graduate Program Junior Buyer

Passando al Graduate Program Junior Buyer, la prima fase di tale programma sarà dedicata alla formazione on the job all'interno dell'Ufficio Acquisti, in affiancamento al Senior Buyer. Una seconda parte importante della formazione sarà svolta direttamente negli store, dove il candidato avrà modo di vivere in prima persona il nostro core business. Successivamente, il programma prevede una fase all'interno del nostro magazzino, dove avviene il processo di distribuzione dei nostri prodotti. Al termine della formazione on the job, il candidato verrà inserito in uno dei team dell'Ufficio Acquisti del nostro Headquarter, nel ruolo di Junior Buyer per una determinata categoria merceologica.

“Consiglierei ad un neolaureato di candidarsi in Lidl perché tramite questo Graduate Program come Junior Buyer si ha la possibilità nel giro di 12 mesi di acquisire le competenze necessarie per andare a svolgere un ruolo di responsabilità.”

Gabriele | Graduate Program Junior Buyer

Il terzo Graduate Program è il Junior Real Estate Development, il quale prevede l’affiancamento di tre figure chiave. A fianco del Real Estate Development Manager (Responsabile Sviluppo), il candidato parteciperà alla valutazione ed alla gestione delle operazioni immobiliari necessarie per l’apertura di un Punto Vendita. In una seconda parte del programma, l’affiancamento del Construction Manager (Responsabile Tecnico) prevede la gestione delle gare d’appalto e dei lavori in cantiere. Infine, accanto al Facility Manager, il candidato gestirà il costruito coordinando e supervisionando le attività di manutenzione, dei servizi di pulizia e di sicurezza.

I quattro Graduate Program di Lidl sono riservati ai neolaureati dotati di mentalità manageriale e apertura al cambiamento. Ulteriori requisiti sono forte interesse per la GDO, spirito di iniziativa, attitudine al problem solving e all’assunzione di responsabilità. È importante inoltre saper lavorare in squadra ed avere ottime capacità comunicative. Un’ultima importante caratteristica è rappresentata dall’avere una propensione ad un contesto multinazionale, grazie anche a brevi soggiorni studio trascorsi all’estero.

Queste opportunità ti permetterebbero di lanciare la tua carriera professionale rendendoti fin da subito autonomo dal punto di vista economico.

Vorresti saperne di più su questi quattro programmi? Guarda i video dei nostri testimonial, ascolta la loro esperienza e scegli l'opportunità lavorativa giusta per te!

Siamo nella TOP 10 della classifica di Potentialpark!🎉🚩

26/02/2021

Ieri si è svolto il primo Talent Communication Summit Digitale, evento organizzato dalla società di ricerche di mercato svedese Potentialpark. Durante l’evento sono state discusse le tendenze e le Best Practice relative alla comunicazione online con i candidati, a cui è seguita la presentazione della classifica annuale con le migliori aziende italiane nella “Talent Communication”.

Tale Ranking si basa sullo studio del comportamento e delle preferenze di oltre 14.000 studenti italiani riguardo la ricerca di lavoro online. In seguito a questa analisi, le aziende censite vengono valutate in base a diversi fattori e canali di comunicazione in ambito recruiting, come il sito carriera, i social e i form di candidatura.

Tra i principali spunti emersi durante il Summit, quelli più interessanti fanno riferimento alle preferenze dei candidati. In particolare, le tendenze per il nuovo anno riguardano:

  1. L’uso di social network professionali per informarsi sul mercato del lavoro. Nello specifico è emerso che 1 candidato su 3 usa LinkedIn più volte al giorno ed il 60% lo usa comunque almeno una volta al giorno.
  2. La capacità di adattarsi velocemente alle nuove condizioni di lavoro. L’80% dei candidati, infatti, ha dichiarato di essere favorevole a lavorare da casa e a fare onboarding da remoto.
  3. I cambiamenti riguardanti la credibilità delle diverse fonti per la ricerca di lavoro e di informazioni sugli employers. Rispetto al 2020 è cresciuta ampiamente la credibilità attribuita alle risorse offerte dalle Università (54%, rispetto al 36% del 2020).

Durante il Summit sono intervenuti anche diversi guest speaker, tra cui Gherardo Liguori di start2impact, Antonella Salvatore della John Cabot University e Claudia Tattanelli di C-YourCulture, i quali hanno trattato temi quali la comunicazione della cultura aziendale e l’impegno delle aziende verso la società. In seguito a tali interventi, sono stati annunciati i vincitori nelle varie categorie del Ranking.

Anche quest’anno siamo orgogliosi di annunciare che Lidl Italia si è posizionata nella top 10 della classifica generale, comprendente oltre 60 siti carriera di altre aziende. Un ottimo risultato raggiunto grazie alla continua attenzione che viene dedicata al sito lavoro.lidl.it, il quale mette in primo piano la ricerca di lavoro e le tante opportunità di ingresso. Inoltre, dal 2020 sul sito lavoro è attivo anche il nostro Careers Blog, dove vengono trattati temi legati all’impegno sociale di Lidl Italia, al mondo del lavoro e alla Lidl Life.

Ma non è l’unica buona notizia! Siamo nella top 10 anche nella classifica Applicant Tracking System e nella Mobile Online Communication, dove abbiamo raggiunto rispettivamente il 5° ed il 6° posto.

Questi riconoscimenti si aggiungono alla recente certificazione Top Employers 2021 e confermano la nostra attenzione ed il nostro impegno in termini di risorse umane, con particolare attenzione alla comunicazione verso gli studenti e i neolaureati con lo scopo di attrarre i migliori talenti sul mercato.

Scopri tutti i nostri riconoscimenti nella sezione dedicata del sito!

Arriva anche in Italia Lidl Plus!🤳🏻🎊

12 febbraio 2021

Lidl Italia ha finalmente lanciato Lidl Plus, il nuovo programma fedeltà interamente digitale, con ancora più vantaggi e sconti su un’ampia scelta di prodotti e tutto a portata di mano!

Il servizio è attivo in tutti i punti vendita Lidl Italia e per usufruirne basterà il tuo smartphone. Hai capito bene: non dovrai portare con te l’ennesima carta fedeltà plastificata. Il servizio, infatti, è totalmente digitale e permette a tutti i clienti di usufruire di questi vantaggi in maniera semplice, pratica e veloce. Tramite l’App potrai accedere in qualsiasi momento alla tua carta fedeltà, risparmiando anche spazio nel portafoglio! Perdere la tessera dei punti o dimenticare i coupon sconto a casa non sarà più un problema. Ti basterà scansionare alla cassa la tua carta digitale per ottenere automaticamente il prezzo più basso che vedi in App e beneficiare di tutti i vantaggi speciali a te dedicati.

Lidl Plus App

Ma quali sono i vantaggi di Lidl Plus?

In primo luogo, tramite l’App sarà possibile accedere a moltissime promozioni periodiche che, in una seconda fase, comprenderanno anche offerte personalizzate ed esclusive. In base alle preferenze di acquisto, infatti, verranno proposte promozioni dedicate per ciascun utente: ulteriore testimonianza della grande attenzione che Lidl dedica ai bisogni specifici dei propri clienti. Ogni settimana potrai scegliere quali coupon attivare e se attivarli singolarmente o contemporaneamente per risparmiare ancora di più sulla tua spesa.

Il secondo vantaggio di Lidl Plus consiste nei numerosi servizi aggiuntivi che vengono dedicati agli utilizzatori dell’App. Questo permetterà ai nostri clienti di vivere un’esperienza d’acquisto semplificata e vantaggiosa, grazie, per esempio, alla possibilità di consultare i volantini digitali, di partecipare alle manifestazioni a premi e di avere una copia digitale dello scontrino. Sull’App troverai, infatti, tutta la cronologia dei tuoi acquisti con Lidl Plus e potrai visualizzare in qualsiasi momento la versione digitale dei tuoi scontrini per un più facile controllo della spesa.

Come se non bastasse, dall’11/01/2021 al 31/03/2021 sarà valida anche l’operazione a premi “Cancella e Vinci”, grazie alla quale potrai tentare la fortuna e avrai la possibilità di vincere un premio, come una sorta di gratta e vinci in formato digitale.

“Lidl Plus dimostra la grande propensione all’innovazione e alla digitalizzazione della nostra Azienda, oltre a rappresentare un importante passo avanti per rendere l’esperienza d’acquisto dei nostri clienti sempre più piacevole e vantaggiosa.”

Eduardo Tursi | Amministratore Delegato Acquisti e Marketing di Lidl Italia

Lidl Plus App recensioni

Continueremo ad investire nello sviluppo costante del programma Lidl Plus, il quale verrà continuamente migliorato tramite nuove funzionalità, al fine di offrire ai nostri clienti sempre più servizi, vantaggi e benefici.

Gli utenti che l’hanno già provata ne sono entusiasti, e tu ce l’hai?

Scaricala gratuitamente su iPhone oppure Android ed in seguito alla registrazione potrai beneficiare fin da subito di tutti i vantaggi previsti dal programma!

Guarda questo video per un breve riassunto delle principali funzioni e dei i vantaggi di Lidl Plus:

Arriva in Italia la prima collezione moda di Lidl!🥿🩰

30 ottobre 2020

Ne siamo sicuri, hai già sentito parlare della prima collezione fashion firmata Lidl che la scorsa estate ha fatto impazzire mezza Europa!

Tutto è iniziato con un Pesce d’Aprile, quando Lidl in Germania ha annunciato ai propri fans il lancio di un nuovo prodotto: la prima sneaker Lidl. La risposta di molti clienti a questa battuta è stata sorprendentemente positiva, trasformando lo scherzo in un fenomeno virale.

Prendiamo molto sul serio le esigenze dei nostri clienti e ascoltiamo sempre le loro richieste. Per questo motivo, abbiamo deciso di trasformare lo scherzo in realtà e ad inizio luglio è stata lanciata la prima Lidl Fan Collection. L’edizione limitata è stata proposta nei punti vendita e negli store online di Germania, Gran Bretagna, Belgio e Finlandia, ottenendo in poco tempo un successo strepitoso.

Lo streetwear, dicono, colpisce quando meno te lo aspetti, ed è stato così anche per la nostra collezione che in poco tempo ha fatto innamorare il mondo!

Ma qual è la novità?

Finalmente, per rispondere al desiderio di molti clienti italiani, arriverà anche in Italia l’esclusiva Lidl Fan Collection che potremo indossare a partire dal 16 novembre!

“La collezione di moda targata Lidl fatta di t-shirt, scarpe, ciabatte e calzini che riprendono il nostro logo è un modo simpatico per rendere omaggio ai nostri clienti che, da sempre, si definiscono dei veri e propri ‘fan di Lidl’. Il design è stato sviluppato internamente da Lidl, giocando con i colori del nostro brand. Il grande successo che la nostra Lidl Fan Collection ha avuto nei Paesi in cui è stata in vendita è stato inaspettato e sorprendente, segno di come Lidl sia davvero un brand innovativo e al passo con i tempi”.

Alessia Bonifazi| Responsabile Comunicazione Lidl Italia

La collezione moda firmata dal nostro iconico logo sarà disponibile in edizione limitata presso tutti gli oltre 660 punti vendita dello stivale. Il numero di pezzi disponibili sarà limitato e non sono in programma futuri riassortimenti.

La collezione prevede in primo luogo le chunky sneakers e le t-shirt, entrambe dai colori brillanti come quelli di un quadro di Mondrian. Seguono le ciabatte e i calzini, da portare sempre con ironia e leggerezza. Il patchwork cromatico dei vari modelli richiama l’inconfondibile palette giallo, blu e rosso del logo Lidl. Questo abbinamento di colori è quello che nel mondo della moda viene definito un ‘fashion statement’: chi indossa queste scarpe sta dicendo al mondo che non vuole restare negli schemi.

E tu, fai parte di quelli che osano andare oltre la norma e ridefinire le regole della moda?

Lidl Fan Collection

Ritorno in ufficio 2020: può essere smart🏠💻

15 Giugno 2020

Il ritorno in ufficio

Durante queste settimane molti italiani stanno gradualmente tornando in ufficio e lo smart working per tanti rimarrà solo un ricordo o verrà fortemente ridimensionato.
E’ il ritorno alla “vecchia vita lavorativa”? Non proprio. Seppur tornare a sedersi alla propria scrivania profumi quanto mai di normalità, anche gli uffici e il lavoro in azienda hanno dovuto trasformarsi per rispondere all’emergenza sanitaria ancora in corso. Di conseguenza, così come abbiamo cambiato le nostre abitudini lavorando da casa, dovremo (almeno per questo periodo) riadattare il nostro modo di vivere e lavorare in ufficio.
L'ufficio che, per molti dei lavoratori italiani che hanno sperimentato lo smart working, è un luogo sempre meno attrattivo (ne parlavamo qui: "Smart working: quanto lo conosciamo?"). Per alcune mansioni, infatti, le tecnologie hanno permesso di lavorare efficientemente anche da luoghi esterni alle mura dell’azienda. Non sorprende quindi che, ora più che mai, ci siano lavoratori che vedono l’ufficio più come un limite che come un reale aiuto alla produttività.

La soluzione? Ambienti di lavoro più smart!

Ma l’ufficio può essere smart? La risposta è: assolutamente sì.
Attualmente il Covid-19 sta costringendo le aziende a ripensare e modificare l’ambiente e gli spazi di lavoro per tutelare la salute e la sicurezza dei propri dipendenti. Ciò che però rimarrà anche post emergenza, sarà una diversa concezione e visione del posto di lavoro in un’ottica sicuramente…più smart.
L’evoluzione degli uffici non è certo cosa nuova. I luoghi di lavoro si sono costantemente evoluti per rispondere alle sempre nuove esigenze professionali e personali dei dipendenti. Per esempio, il layout fisico 1 persona: 1 scrivania, tipico della Rivoluzione Industriale, è stato man mano sostituito da spazi più ampi, con meno barriere e sempre più aree comuni e di relax.
Quest’evoluzione, ora più che mai accelerata, continua e continuerà in futuro. In una ricerca della società di servizi immobiliari JLL, è stato chiesto a 200 professionisti di immaginare i luoghi di lavoro nel 2050: è emerso che, proiettandoci nel futuro, troveremo uffici sicuramente più tecnologici ma anche più green, con aree verdi e una forte attenzione alla sostenibilità ambientale.
L’interazione umana sarà sempre al centro con la possibilità di svolgere molte attività extra (walking tour, attività artistiche) e spazi che favoriscono la socializzazione. Inoltre, i dipendenti sceglieranno dove e come lavorare, se prediligere aree open space o più isolate e avranno accesso ad altri ambienti come, ad esempio, palestre e/o aree relax.

L’HQ di Lidl Italia

In Lidl Italia, per implementare gli uffici del nostro Headquarter di Arcole (VR), si è partiti dall’ascolto dei collaboratori con l’obiettivo di creare degli spazi lavorativi innovativi ed efficienti che facilitino il lavoro di squadra, lo scambio di informazioni e di idee.

Ti piacerebbe scoprire di più sul nostro Headquarter e su alcuni dei servizi e benefici di cui i collaboratori possono usufruire? Vieni, ti portiamo (virtualmente) nel nostro HQ.

I nostri uffici sono eleganti e moderni. Luci, suoni, aria e persino i colori sono pensati per creare un ambiente che favorisce la concentrazione e il comfort, in particolare troviamo:

·        strutture a vetro che forniscono luce naturale e garantiscono maggiore trasparenza e luminosità

·        colori rilassanti per le pareti tramite l’utilizzo di cromie che favoriscano la concentrazione e siano rilassanti per la vista (cromoterapia)

·        elementi fonoisolanti e fonoassorbenti per ridurre il più possibile la riflessione delle onde sonore negli ambienti di lavoro (comfort acustico)

·        piante per migliore la qualità dell’aria, contribuendo al comfort generale (aromaterapia).

Oltre ad un ambiente che favorisca il comfort e la produttività individuale, nel nostro HQ vengono facilitate le occasioni di condivisione e socializzazione attraverso:

·        open space che danno la possibilità di costruire un vero e proprio team

·        sale riunioni e quick meeting per agevolare incontri veloci e scambi di opinioni

·         aree relax, ovvero spazi informali che favoriscono la socializzazione e lo scambio di idee

I servizi per i dipendenti: socializzazione, sport, assistenza ma anche…relax
Nel nostro Headquarter sono presenti numerosi spazi e servizi a beneficio dei collaboratori
Partiamo dall’Italiamo Lounge, un ampio spazio dedicato a tutti i collaboratori per pause pranzo, caffè o momenti di relax. Trovare al mattino i nostri prodotti del reparto panetteria appena sfornati ci fa cominciare la giornata sempre con la carica giusta! :)

Il Centro d’Infanzia aziendale
Il Centro d'Infanzia aziendale "Il Magico Mondo di Lupilù" è una struttura moderna ed ecosostenibile che può ospitare fino a 120 bambini, dai 3 mesi ai 6 anni. I collaboratori hanno così l’opportunità di prendersi cura dei propri figli nel migliore dei modi, conciliando lavoro e vita privata.

Il Crivit Fitness Center
La nostra palestra aziendale: il "Crivit Fitness Center" è una struttura di ultima generazione per praticare sport individuali o di squadra. Tutti i collaboratori possono frequentare corsi ed allenarsi gratuitamente, oltre che rilassarsi nella zona lounge o bere una bibita fresca.

Il Campo da calcetto e campo da beach volley
In prossimità del nostro HQ si trovano anche un campo da calcetto e uno da beach volley. Tutti i collaboratori hanno libero accesso ai campi per fare una partitina tra colleghi oppure partecipare alla Champions Lidl.

La Lidl Laundry
La "Lidl Laundry" è il servizio di lavanderia aziendale a disposizione di tutti i collaboratori a prezzi convenzionati.

Il “Giardino Zen”
Al fine di migliorare ulteriormente l’ambiente di lavoro, i dipendenti possono usufruire di un “Giardino Zen” dotato di WIFI. I collaboratori possono così lavorare all’aria aperta in un’atmosfera rilassante che facilita la concentrazione.

Vuoi scoprire di più? Visita la pagina: Headquarter sul nostro sito!Perché collaboratori felici, orgogliosi e in salute sono alla base del nostro successo.

Leggi anche:

Smart Working: quanto lo conosciamo🖥️👍

11 Maggio 2020

Riunioni in ciabatte, terrazze che si trasformano in “uffici”, pause scandite da lavatrici da svuotare o da corrieri che suonano il campanello: la vita dello smart worker.

Sono tantissimi gli italiani che con l’emergenza sanitaria in corso hanno usufruito per la prima volta dello smart working. Più di due mesi fa, infatti, per tutelare la sicurezza dei lavoratori e limitarne il più possibile gli spostamenti, il Governo ha dato il via libera all’attivazione del lavoro agile anche in assenza di un accordo individuale e specifico tra le parti.

Da quel giorno, più di un milione di persone (fonte: Ministero del Lavoro) ha cominciato a lavorare in modalità smart. Così come altri colleghi, anche noi del Team Recruiting di Lidl Italia siamo alle prese con questa modalità di lavoro e, tra una video-conferenza e l’altra, ci siamo chiesti: “ma…sappiamo veramente tutto sullo smart working?”. 

Cosa si intende esattamente con lavoro agile o smart working?

Sebbene su questo argomento i riflettori si siano accessi solamente in questi mesi, il lavoro agile esiste ed è regolamentato in Italia da diversi anni.

Attualmente è disciplinato dalla legge 81/2017 che lo definisce così: «una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato stabilita mediante accordo tra le parti, anche con forme di organizzazione per fasi, cicli e obiettivi e senza precisi vincoli di orario o di luogo di lavoro, con il possibile utilizzo di strumenti tecnologici per lo svolgimento dell'attività lavorativa.»

Come si può vedere, i segni distintivi di questa modalità di lavoro sono diversi:

·        Possibile utilizzo di strumenti tecnologici

·        Presenza di un accordo scritto tra le parti sulla modalità di esecuzione

·        Organizzazione del lavoro anche per fasi, cicli o obiettivi

·        Assenza di un preciso luogo di lavoro

·        Assenza di precisi vincoli di orario

Quindi lavorare da casa significa lavorare in Smart working?

No, non necessariamente. La formula del lavoro da casa può essere esercitata in due modalità: telelavoro o smart working - due concetti che vengono spesso utilizzati erroneamente come sinonimi.

La principale differenza tra i due è nella gestione del tempo e dello spazio.

Nel telelavoro, il collaboratore ha una postazione fissa, con orari prestabiliti e una valutazione basata sulla presenza. Questi vincoli non esistono nel lavoro agile o smart working , dove il lavoratore, essendo valutato per obiettivi, ha molta più flessibilità in termini di orario e luogo di lavoro.

Ci sono dei vantaggi nel fare smart working?

Certamente, basti pensare che il 30% degli “smart worker” (Bailey, 2019) sarebbero disposti a ridursi l’ingaggio pur di poter usufruire di questa modalità. Quali sono questi benefici?

I benefici possono essere tanti, tra tutti troviamo:

Migliore work life balance: mediamente un lavoratore in smart risparmia 56 minuti al giorno di tragitto casa-lavoro. Questo tempo può essere reinvestito, per esempio: nella famiglia, negli hobby o nello sport.

Time e Cost Saving: Oltre al risparmio di tempo, l’eliminazione del tragitto casa-lavoro comporta un risparmio economico non indifferente. Gli indicatori economici mostrano come, tra spese di viaggio e aggregate (baby sitter, pasti, lavanderia), un lavoratore che opera in modalità agile 3 giorni al mese risparmia circa 2000 euro all’anno (fonte: Il Sole 24 Ore)

Ambiente: Basterebbe anche un solo giorno a settimana di smart working per tre quarti dei lavoratori pubblici e privati che utilizzano l’automobile, per ridurre del 20% il numero di km percorsi in un anno. In questo modo si otterrebbe un risparmio di circa 950 tonnellate di combustibile, oltre a una riduzione di oltre 2,8 milioni di tonnellate di CO2, di 550 tonnellate di polveri sottili e di 8mila tonnellate di ossidi di azoto, con un significativo impatto positivo sulla salute della popolazione (Fonte: Unità Studi, Valutazioni e Analisi di Enea).

Ok i vantaggi, ma i rischi?

Ovviamente anche lo smart working ha il suo rovescio della medaglia, tra i pericoli più diffusi per gli smart worker ci sono:

L’incapacità di interruzione: non essendoci più una distinzione netta tra casa e lavoro, il rischio è che si diventi incapaci di staccare la spina. Individuare dei tempi di riposo consoni non è solo necessario per la salute psicofisica dell’individuo, ma è anche un diritto del lavoratore: il diritto alla disconnessione.

Con diritto alla disconnessione si intende: “Individuazione dei tempi di riposo del lavoratore e delle misure tecniche e organizzative necessarie per assicurare la sua disconnessione dalle strumentazioni tecnologiche.”

La percezione di solitudine: Alzi la mano chi pagherebbe per fare finalmente una pausa caffè o un pranzo con i colleghi <3. Le amicizie e, in generale, i rapporti umani sul luogo di lavoro sono parte essenziale delle nostre vite. Per quanto l’interazione “face to face” sia insostituibile, durante la giornata è fondamentale trovare il tempo per parlare con i nostri colleghi.

E’ vero, la situazione che stiamo vivendo ci ha distanziati ma ci ha fatto sentire ancora più uniti, una squadra sempre più affiatata. Tantissimi dei nostri oltre 16.500 colleghi in tutta Italia, per continuare a garantire un servizio essenziale alla comunità, sono sempre stati presenti al lavoro nei nostri negozi. E’ a loro che va il nostro più grande: “GRAZIE”.

Lidl Italia e i nuovi trend dell'Online Talent Communication 🧑‍💻

02 Aprile 2020

Quando cerchiamo un lavoro, tutti chiediamo sempre più il supporto della tecnologia ma non possiamo fare a meno dell’indispensabile tocco umano.

Quest’evoluzione è stata analizzata da Potentialpark, società di ricerche di mercato svedese, che attraverso il suo Report si è posta l’obiettivo di esaminare il comportamento e le preferenze dei candidati nonché lo sviluppo di strumenti di Talent Communication.

Di questo, ma non solo, si è parlato durante il Talent Communication Summit 2020 che è stato anche occasione per premiare Lidl Italia nella Top 5 dei ranking “Career Website” e “Online Mobile Talent Communication”.

Ecco alcuni degli spunti emersi durante il Summit 2020

Sempre più mobile

Dal Summit è emerso come in Italia il 71% dei candidati - molto probabilmente anche tu che leggi ? - effettua ricerche legate alla carriera da cellulare o tablet e il 39% di loro completa la candidatura direttamente da mobile. Diventa quindi fondamentale per le aziende avere un sito mobile-friendly che consenta anche di ricercare le posizioni aperte e completare la candidatura.

LinkedIn: dove i candidati cercano le informazioni sulle aziende

Nonostante la crescita di Instagram (medaglia di bronzo), per conoscere l'ambiente di lavoro o per scoprire qualche curiosità sulle opportunità lavorative, al primo posto si affermano i social network professionali come LinkedIn.

La nostra pagina LinkedIn si propone non solo di condividere offerte di lavoro ma anche di informare sulle nostre nuove iniziative e far conoscere la "Lidl Life".

Ancora non ci segui? Clicca al link: https://www.linkedin.com/company/lidl-italia-srl/

Il sito carriera rimane la fonte più credibile

Dallo Studio di Potentialpark è emerso come, quando si tratta di ricercare informazioni credibili, i candidati preferiscano affidarsi ai siti carriera.

La 4° posizione ottenuta nel ranking "Career Website" conferma il sito lavoro.lidl.it come una fonte credibile, che mira a fornire tutte le informazioni di cui il candidato ha bisogno, e per questo dobbiamo ringraziare anche i nostri testimonial d’eccezione: i nostri collaboratori.

L’AI e lo “human touch”

Infine, è emerso come l’Intelligenza Artificiale e l’automazione hanno e assumeranno sempre più importanza anche nella Talent Communication, al tempo stesso, più che mai ora, non dobbiamo dimenticare l’insostituibile interazione umana.

Siamo orgogliosi dei risultati ottenuti nei ranking di Potentialpark che testimoniano il nostro impegno in termini di comunicazione e attrattività verso i candidati e si aggiungono ai numerosi premi vinti negli ultimi anni.

Scopri l'opportunità di lavoro giusta per te!

Usa i filtri per facilitare la ricerca

Annunci di lavoro

Puoi trovare i nostri articoli anche su:

LinkedIn
Seguici!

LinkedIn

Offerte di lavoro sempre aggiornate, interessanti notizie su Lidl come datore di lavoro e testimonianze dei nostri collaboratori: c'è sempre qualcosa da scoprire sulla nostra pagina LinkedIn. Seguici e resta aggiornato sulle nuove offerte di lavoro!
Tutored
Seguici!

Tutored

Ti stai avvicinando per la prima volta al mondo del lavoro oppure hai appena terminato gli studi? Sulla nostra pagina Tutored ti daremo i consigli su come affrontare al meglio i tuoi colloqui, scrivere il tuo CV e conoscere tutte le nostre opportunità lavorative!